Mail: richieste@birdout.it

Telefono: +39 0523 571615

Fax: +39 0523 571090

Birdout, il nostro sistema di dissuasori più consigliato

Birdout è il sistema di dissuasori a contatto o sfioramento da noi maggiormente consigliato ed applicato soprattutto per la protezione di canali di gronda, marcapiani, timpani, statue ed edifici di pregio. Questa soluzione è ritenuta la più efficace su tali tipi di superfici proprio per il suo principio di funzionamento. Infatti, tramite una centralina alimentata a 220V, dal consumo praticamente nullo ed impercettibile sulla bolletta, è in grado di produrre una tensione elettrostatica ad impulso, avente una corrente di esercizio di circa 0,020A ed una frequenza di utilizzo 20Hz. Tale scarica viene trasmessa sulle zone oggetto dell’intervento, tramite un tondino di 3mm in acciaio inox, fissato sulla struttura con appositi supporti in PVC i quali, grazie alla proprietà del materiale, non risentono delle dilatazioni termiche, garantendone durata ed affidabilità nel tempo, abbassandone e riducendo al minimo le manutenzioni. Quest’ultimo fattore è importantissimo, tenendo conto che spesso si lavora ad altezze difficilmente raggiungibili se non con appositi ponteggi o mezzi in quota, quindi limitare, prevedendo, gli interventi di manutenzione comporta un grande risparmio economico sopratutto nel noleggio di strumenti per raggiungere altezze fuori dall’ordinario.

Questi supporti da noi disegnati, sono studiati anche per avere un’altezza tale da ridurre al minimo i corti-circuiti che potrebbero essere causati da foglie, piccoli rami, piume e sporcizia condotta dal piccione stesso, da forte vento o temporali oltre ad avere un altezza scomoda per le zampe del volatile. In base alla superficie di fissaggio, è data la possibilità di scelta in tre differenti colori dei piedini, che possono essere bianchi, grigi o beige per poter rendere davvero al minimo l’impatto visivo anche se non applicati ad alta quota. Un altro fattore importante è dato dalla circostanza per cui la “scossa” è assolutamente innocua sia per l’animale che per l’uomo tanto è vero che molte associazioni ambientaliste e animaliste appoggiano ed approvano tale soluzione.

Comments are closed.